it |

L’importanza della Consulenza in un percorso di
Ricerca e Selezione.

2 Novembre 2021 Francesca Caputo

Diciamocelo… talvolta noi Head Hunter siamo davvero dei ficcanaso! Vogliamo conoscere le evoluzioni della tua azienda dall’avvenuta fondazione all’elezione del nuovo Presidente al Consiglio di Amministrazione del 2035.

Vi siete mai chiesti il perché?

Cerchiamo di entrare nel tessuto organizzativo della vostra azienda, di stringere rapporti di stretta collaborazione e sinergia per soddisfare le vostre esigenze e per restituirvi un servizio di qualità e di consulenza.
La Consulenza in ambito Risorse Umane, se ben condotta, garantisce la possibilità di avere a disposizione competenze indispensabili per l’implementazione della strategia di business della tua organizzazione.
Un esempio concreto quanto avvenuto con una nostra società cliente, attiva nella produzione e commercializzazione di elettropompe.
Questo il quadro generale della ricerca presentataci:

-Ruolo: risorsa con 4/5 anni di esperienza in Back Office Commerciale Estero da formare entro 1 anno al ruolo di Junior Export Manager
-Motivo della ricerca: sostituzione figura in uscita
-Competenze linguistiche: ottima conoscenza dell’inglese e di una seconda lingua tra francese e tedesco
-Disponibilità a trasferte
-Inserimento full time a tempo indeterminato

La prima cosa da fare, oltre all’analisi del contesto organizzativo e del fabbisogno, era comprendere nello specifico che cosa non avesse funzionato nell’inserimento della risorsa in uscita. Capire i meccanismi di ciò è andato storto è la base di partenza per costruire insieme un inserimento di successo.

Abbiamo inoltre ritenuto che un’analisi e un benchmark del posizionamento economico fosse fondamentale per inquadrare al meglio la risorsa che, per esperienze precedenti, competenze acquisite e potenzialità di sviluppo nel ruolo, avrebbe al meglio risposto alle esigenze della nostra azienda cliente.

I parametri di riferimento:

Settore, fascia di età 25-34 e territorio: Lombardia
Abbiamo ritenuto opportuno individuare come posizione di riferimento il ruolo di “Venditore Estero” perché rappresenta ed è percepito dal pubblico su scala gerarchica il gradino intermedio tra un ruolo di Back Office Commerciale Estero e quello di Export Manager.

Perché non abbiamo considerato tra i parametri la seniority?

Come condiviso in fase di Job Analysis, ci avrebbe precluso la possibilità di conoscere il posizionamento sia delle candidature che ad oggi ricoprono un ruolo di Back Office Commerciale Estero sia di quelle già attualmente inquadrate come Export Manager, ruolo di destinazione della risorsa.

Apparecchiature elettroniche ed elettriche - automazione | Regione Lombardia

Dall’indagine è emerso che il posizionamento economico medio riscontrato nelle candidature con le competenze richieste dalla nostra azienda cliente sarebbe stato incluso fra il valore di uscita da un ruolo di Back Office Commerciale Estero e di entrata in una funzione di Venditore Estero. (RAL compresa tra i 27K e i 31K)

Al termine del processo di Ricerca sono emerse candidature con due tipologie di background. Da una parte figure completamente autonome nella funzione di Back Office e con l’ambizione di sperimentarsi in un ruolo commerciale, dall’altra professionalità che avevano già avuto la possibilità di gestire un portfolio clienti con un’ampia autonomia operativa.

L’eterogeneità dei profili intercettati suggeriva una modalità di presentazione della short list con candidati a confronto. Questa modalità permette di catturare sia le specifiche tecniche tra candidature con la stessa o simile seniority sia di mettere in luce i differenti gradi di autonomia e competenza tra le due macro categorie di professionisti individuati.

L’azienda facendo un’analisi approfondita delle professionalità incontrate, delle competenze acquisite e del differenziale di investimento che avrebbe generato l’inserimento, ha deciso di orientarsi verso una candidatura che avesse già consolidato un’esperienza nel ruolo di Account Estero e che al momento della selezione gestiva in autonomia un portfolio clienti da circa 1 milione di euro.

A 3 mesi dall’inserimento:

Feedback Direttore Commerciale: “L’andamento è sicuramente positivo. Il suo metodo ordinato e la sua curiosità sono fattori per noi molto importanti.”

Feedback candidata: “Ogni giorno aggiungo un nuovo tassello. Sono soddisfatta di aver intrapreso questa nuova avventura che mi ha riportato un grande entusiasmo!”